Molto di più di un’insalata

Alcuni giorni fa ho avuto il piacere di pranzare presso l’azienda agricola “Il Cavolo a Merenda” di Colle di Val d’Elsa. Si tratta di un piccolo paradiso per gli ortosofisti, ovvero gli amanti dell’orto e della terra, ma anche per gli appassionati della buona cucina e del cibo sano, naturale e bio. Il Cavolo a Merenda fa anche vendita diretta quindi puoi gironzolare per l’orto e scegliere di quali verdure riempirti il cestino con l’aiuto di Simone o Irene. Lì non vengono coltivati solamente i comuni ortaggi che troviamo sui banchi del supermercato, ma una miriade di varietà di ortaggi, tuberi, radici, erbe officinali, fiori edibili e piccoli frutti, e il tutto viene svolto in uno spazio in cui si può andare per nutrire il corpo e l’anima, mangiando i prodotti della terra e stando a contatto con la natura in una dimensione di pace.

Questi ortaggi ed erbe rappresentano una fonte importante di vitamine e sali minerali, acqua e fibre. In particolare, contengono sostanze bioattive, di contenuto anche decine di volte più alto dei normali ortaggi, che hanno effetti benefici sulla salute. Per questo motivo possono guadagnarsi l’appellativo di ‘alimenti funzionali’, ovvero di alimenti che, se inseriti in un regime alimentare equilibrato, svolgono un’azione preventiva sulla salute. Insomma al Cavolo a Merenda c’è un orto che è anche una piccola farmacia per la prevenzione.

Oltre a pane fatto in casa a lievitazione naturale, uova da galline allevate all’aperto (e libere di razzolare) e composte casalinghe, il mio pranzo comprendeva una bellissima insalata fatta da ingredienti alcuni dei quali sconosciuti ai molti, ma di grande interesse nutrizionale. Eccoli:

Acetosa

È un’erba perenne e commestibile e appartiene alla stessa famiglia del grano saraceno e del rabarbaro. Il suo alto contenuto di vitamina C la rende eccellente per il sistema immunitario. L’apporto di vitamina A ha un effetto positivo sulla vista e i suoi tannini svolgono un’azione calmante e analgesica, per cui in caso di stomatiti, mal di gola, gengiviti si consigliano decotti e tisane di questa erba. I buoni livelli di potassio in essa contenuti hanno effetti benefici sulla pressione arteriosa.

Lattuga 

La lattuga è composta per il 95% di acqua per cui è molto utile per contrastare la disidratazione. Il suo alto contenuto di fibra, in particolare di inulina, un probiotico che alimenta i Bifidobatteri presenti nel nostro intestino, la rende un ottimo alleato nella salute della flora batterica intestinale. La lattuga ha un effetto ipoglicemizzante, per cui è particolarmente adatta per chi soffre di diabete di tipo 2 o di prediabete. Possiede buoni livelli di sali minerali tra cui potassio, sodio, rame, fosforo, calcio e ferro.

Radicchio

Il radicchio, grazie alla presenza di sostanze amare, favorisce la digestione ed il buon funzionamento dell’intestino. Inoltre tali sostanze stimolano la produzione di bile che aiuta a digerire i grassi e mantenere il fegato sano ed efficiente. Gli antiossidanti luteina e zeaxantina proteggono la vista e rallentano l’invecchiamento cellulare. Contiene alti livelli di vitamina K, che previene la calcificazione delle arterie attirando il calcio dalle arterie (impedendo l’aterosclerosi e la calcificazione aortica) e ridistribuendolo verso la mineralizzazione del tessuto osseo e dentale. Le fibre alimentari di cui il radicchio è abbonante, aumentano il senso di sazietà e hanno capacità ipoglicemizzanti, per cui è molto indicato per chi soffre di diabete di tipo 2.

Carote baby

Le carote baby sono ricche di carotenoidi, sostanze che apportano benefici agli occhi, alle mucose, alla pelle, all’apparato digerente e che aiutano a contrastare le infiammazioni. Grazie all’alta percentuale di acqua stimolano la diuresi, aiutano la circolazione venosa e prevengono la ritenzione idrica, oltre ad avere un effetto depurativo su fegato e intestino.

Finocchio

L’elevato contenuto di fibre aiuta a mantenere un sistema digestivo sano e assiste nei problemi di stitichezza, sindrome del colon irritabile, oltre che ad abbassare i livelli di colesterolo sanguigno e aumentare il senso di sazietà. Il consumo di finocchio migliora il reflusso gastroesofageo. Ricco in potassio e povero in sodio, il finocchio è benefico nei casi di ipertensione.

Mizuna o Senape giapponese

La mizuna viene generalmente utilizzata cruda in insalata, o cotta. La mizuna contiene il kaempferol, un flavonoide dalle potenti proprietà antinfiammatorie e antiossidanti in grado di contribuire alla prevenzione da numerose malattie croniche. Per il suo alto contenuto di vitamina K la mizuna aiuta a preservare la densità ossea e interviene nei processi di coagulazione sanguigna. Contiene inoltre livelli elevati di vitamina A e luteina, importanti per la vista.

Nasturzio

Il nasturzio è una pianta dai fiori gialli o arancio, ampiamente coltivato come pianta ornamentale. Il nasturzio ha un’azione antibatterica e antimicotica, utile nelle infezioni del sistema urogenitale e dell’apparato respiratorio, è inoltre depurativo, diuretico e disinfettante, efficace per migliorare la diuresi e per eliminare le tossine dal sangue e dall’organismo. I principi attivi sono contenuti principalmente nelle foglie e nei semi.

Fragola bianca

Per il suo sapore simile all’ananas è conosciuta anche con il nome di Pineberry. Rispetto alla classica fragola è più calorica, dato l’elevato contenuto in carboidrati. La pineberry è ricca di vitamina C che rafforza il sistema immunitario e contrasta l’azione dei radicali liberi, ma anche di acido folico, vitamina A e numerosi sali minerali. La fragola bianca viene solitamente digerita anche da coloro che manifestano intolleranza alle comuni fragole. Contiene fitonutrienti che riducono l’infiammazione e i livelli di colesterolo LDL nel sangue e quelli di angiotensina.

Gelso

Contiene una buona percentuale di resveratrolo, una sostanza dalle proprietà antiossidanti  e capace di contrastare l’attività dei radicali liberi. La presenza di antociani apportano un effetto benefico sull’invecchiamento cellulare. Il geslo ha un apporto calorico basso ma ricco di numerosi nutrienti tra cui fibre, vitamina C, vitamina K e ferro.  

Cerfoglio

Simile al prezzemolo ma dal gusto più vicino a quello dell’anice, per il suo alto contenuto di beta-carotene, il cerfoglio fa bene alla vista. È una buona fonte di potassio, che aiuta nel mantenimento della pressione e della frequenza cardiaca, quindi nella prevenzione della salute cardiovascolare. La tisana ottenuta con le sue foglie ha effetti benefici su fegato e circolazione e favorisce la digestione. 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...